Impianto di recupero terre da spazzamento stradale

Grazie al conferimento dello spazzamento stradale nel nostro impianto possiamo riconoscere all’ente conferente l’aumento della raccolta differenziata poichè, come riportato al punto 3 del D.M. del 26 maggio 2016, portando lo spazzamento stradale a recupero presso impianti autorizzati viene riconosciuto l’aumento della raccolta differenziata; in caso contrario deve essere escluso.

“ (omissis) rifiuti da spazzamento raccolti separatamente dai rifiuti indifferenziati ed inviati a impianti di trattamento finalizzati al recupero. Nei casi in cui non sia disponibile il dato relativo alle quantità destinate a operazioni di riciclaggio/recupero, l’intero flusso deve essere escluso dal computo della raccolta differenziata; (omissis)” (D.M. 26/05/2016)

____________

Struttura e funzionamento dell'impianto

Impianto di recupero terre da spazzamento stradale

Ecoliguria è la prima azienda in Liguria dotata di un impianto di recupero terre da spazzamento stradale.

Questo impianto, per la lavorazione, è composto da 6 fasi principali:

  1. Caricamento materiale.
  2. Coclea dosatrice e rompizolle.
  3. Deferizzatore (stadio in cui si eliminano gli elementi ferrosi)
  4. Lavaggio rifiuti e separazione elementi.
  5. Celle di Attrizione e spirali gravimetriche.
  6. Trattamento e riciclo delle acque.

Fase 1: Caricamento materiale

Fase 2: Coclea dosatrice e rompizolle

Fase 3: Deferizzatore

Fase 4: Lavaggio rifiuti e separazione elementi

Fase 5: Celle di attrizione e spirali gravimetriche

Fase 6: Trattamento e riciclo delle acque

Share by: